Il racconto della manifestazione degli studenti di Alghero sotto il Consiglio Regionale del 24 febbraio per chiedere che venga salvata Architettura Ad Alghero. Un sit in pacifico, creativo, informato e appassionato per continuare un lavoro di studio e ricerca che porta risultati eccellenti.

#SalviamolAAA – Verso una Scuola di Architettura della Sardegna Regia di Alessandro Congiu

Secondo noi un passo verso quella che può diventare una Scuola di Architettura della Sardegna che guardi all’Europa e al Mediterraneo e metta insieme la qualità dell’insegnamento e della ricerca di Alghero con quella di Cagliari, passando dalla competizione alla collaborazione.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Foto di Stefano Ferrando

Sabato 28 febbraio il preside della facoltà Arnaldo “Bibo” Cecchini invia le sue dimissioni, dopo la diffusione del report sui risultati conseguiti in questi anni da Architettura Ad Alghero. Le motivazioni sono semplici: se alla comunità sarda, rappresentata dagli eletti dal popolo, all’Università di Sassari, rappresentata dal suo Rettore, e a gran parte della cittadinanza di Alghero non interessa che esista ad Architettura ad Alghero non mi resta che prenderne atto.

Sardarch gli ha chiesto un commento che riportiamo volentieri in chiusura di questo reportage. Che speriamo non sia una vera conclusione.

“Sono molto amareggiato perché le pacate, colte e intelligenti riflessioni che i nostri studenti, dottorandi assegnisti hanno portato nelle sedi del governo della nostra terra, non siano state ascoltate. Non dico accolte, dico ascoltate. So che loro continueranno a cercare di farsi capire. Io purtroppo devo farmi da parte. Spero che l’esito complessivo di questa vicenda non sia una pesante battuta d’arresto per il processo di costruzione di una Grande Scuola di Architettura della Sardegna nel Mediterraneo, aperta la mondo. Ma temo che lo sarà.”