La costa, per un’isola come la Sardegna, rappresenta un’enorme potenzialità di sviluppo. Gli oltre 2.000 km di coste sarde, amministrate da 74 comuni costieri, sono stati spesso oggetto di speculazioni, abusivismo e politiche di gestione frutto di un’idea distorta di sviluppo. Considerare la costa come una risorsa da conservare e valorizzare è il presupposto per attuare politiche di sviluppo non invasive, che mantengano intatto l’enorme valore paesaggistico e ambientale del nostro territorio.

Nella nostra rubrica tratteremo tutti gli aspetti legati alla complessa gestione delle aree costiere. Racconteremo il loro lo stato di evoluzione, partendo da un’analisi dei fenomeni, sia ambientali sia socio-economici, che maggiormente concorrono nelle trasformazioni in atto, per poi analizzare piccoli interventi di valorizzazione realizzati su scala locale e le ricadute da essi generati. All’interno della rubrica si descriveranno inoltre esempi e modelli di sviluppo applicati in altre zone costiere, sia in Italia che all’estero.

  • Co.a.st. (acronimo di Coastal Action Strategies) è un’associazione culturale senza scopo di lucro che si occupa di pianificazione e gestione delle aree costiere, strategie di sviluppo locale, turismo e mobilità sostenibile. L’Associazione è composta da giovani professionisti provenienti da diverse discipline ed interessati a portare avanti progetti di ricerca e sviluppo legati alla valorizzazione delle risorse naturali e culturali, alla tutela del paesaggio e allo sviluppo sostenibile.

BARBARA MANCA | 1981
Ingegnere edile-architetto specializzata nel settore dello Sviluppo Locale. Dopo aver conseguito la laurea, ha acquisito esperienza in Sud America e a Milano. Attualmente lavora in Sardegna nello sviluppo di progetti per la valorizzazione del territorio e delle loro ricchezze, interpretandoli allíinterno di una visione internazionale. Inoltre, studia, pianifica e progetta soluzioni per i sistemi di mobilit‡ sostenibile.

ANTONELLO NASEDDU | 1972
Si è laureato in architettura a Firenze con indirizzo urbanistico. Sempre a Firenze ha conseguito il Master biennale di Architettura del Paesaggio. E’ iscritto all’ordine degli Architetti ed è membro dell’AIAPP (Associazione Italiana Architettura del Paesaggio) e dell’IFLA (International Federation of Landscape Architects). Durante la sua carriera si è occupato di progettazione di strutture a basso impatto, progettazione di paesaggio, urban design, pianificazione e ricerca.Ha collaborato per due anni con la Conservatoria delle Coste della Sardegna, dove ha partecipato al progetto di valorizzazione del patrimonio costiero.Dal 2012 lavora come consulente in Cina e nel sud-est asiatico nei campi della progettazione paesaggistica e della sostenibilità. Attualmente ricopre il ruolo di Design Director presso KMCM, società che si occupa di pianificazione, progettazione urbana e paesaggistica a Guanzhou, Cina. E’ fondatore e Presidente di Coast.

MANUELA PUDDU | 1981
Ingegnere edile-architetto laureata a Cagliari nel 2006 e specializzata a Barcellona in pianificazione urbana e costiera, analisi territoriale e sviluppo turistico sostenibile. Nelle esperienze lavorative tra Barcellona e a Cagliari si è specializzata nella gestione integrata delle zone costiere e nell’analisi socio-economica a sostegno dello sviluppo locale, ha inoltre acquisito una buona conoscenza di progettazione europea.