Il 1° giugno 2013 alle 9:30  (presso le scalinate di Sant’Anna a Stampace) Sardinia Open Data in collaborazione con Sardarch , da il via al primo OpenStreetMap Mapping party cagliaritano. L’oggetto del  primo Mapping Party  è il quartiere storico di Stampace  già al centro delle iniziative di Stampaxi+ di cui questo openstreet mapping è parte integrante.

Stampaxi+
Stampaxi+ (stampaxiprusu) é un progetto di osservazione dello spazio della città contemporanea; una ricerca sui nuovi modi di utilizzo dello spazio comune e di quello privato e dei sui suoi protagonisti, gli attori urbani. Uno degli obiettivi principali del progetto Stampaxi+ é individuare e comprendere le possibili interconnessioni tra uso dello spazio pubblico e l’uso dello spazio digitale. Per fare questo é stato intrapreso un lavoro di osservazione e mappatura utilizzando strumenti di analisi non convenzionali che sono stati successivamente riportati in mappe realizzate su piattaforme digitali costruite attraverso il supporto di SARDINIA OPEN DATA. Lo scopo è creare delle cartografie narrative: una nuova forma di letteratura urbana, un modo per imparare a leggere la città nei suoi molteplici livelli di interpretazione, mappando i luoghi in cui la vita quotidiana si svolge ri-codificando punti specifici sulla città.

Cos’è OpenStreetMap?
OpenStreetMap (abbreviato OSM) è un progetto che punta a creare e fornire dati cartografici (ad esempio mappe stradali) liberi e gratuiti a chiunque ne abbia bisogno. Il progetto è stato lanciato perché la gran parte delle mappe che potresti pensare essere gratuite hanno invece restrizioni legali o tecniche al loro uso, restrizioni che  impediscono alle persone l’ uso per scopi produttivi, creativi ed altro (maggiori informazioni in questo articolo).

In cosa consiste un mapping party?
Il Mapping Party è un evento durante il quale appassionati o semplici curiosi  si riuniscono in un determinato luogo  per mapparlo. Si tratta di un evento altamente sociale dove le persone si incontrano e si confrontano, intervallando sessioni di mapping vero e proprio. Tutti possono partecipare al party, non è necessaria alcuna precedente esperienza di questo tipo. Una sessione di mapping consiste nella raccolta di dati relativi alle strade, i luoghi noti o di pubblica utilità,  ma il sistema estremamente flessibile di OSM permette di mappare anche oggetti non presenti nelle mappe convenzionali come  lampioni  fontanelle d’acqua pubblica, panchine, monumenti ecc. È un’attività che si può fare a piedi, in bicicletta o in auto, in gruppo o da soli, con il GPS,  con un semplice blocco notes, con una fotocopia di un’immagine satellitare, per non parlare delle numerose  app disponibili per smartphone.

Cosa faremo nel dettaglio?
Ci divideremo in piccoli gruppi ognuno dei quali sarà capitanato da un volontario più esperto. Ogni gruppo disporrà degli strumenti basilari per la mappatura (mappe su carta e app per  la raccolta dati) e si concentrerà su una differente area del quartiere, così da rendere la raccolta dati il più ricca , dettagliata e diversificata possibile. I dati raccolti durante il mapping party verranno poi inseriti in OpenStreetMap durante i nostri Osm Mapping Meetings .

Contatti
Per qualunque domanda o richiesta di maggiori dettagli, contattateci o visitate la pagina facebook dell’evento. https://www.facebook.com/events/103059353237411/?fref=ts