Stefano Giordano - Doublefase

Nel primo task ho individuato lo spazio per leggere come uno spazio nello spazio, intimo ma comunque semitrasparente; inoltre è uno spazio smontabile e trasportabile. Portando avanti questi aspetti sono arrivato nel task 2 a un modello concettuale costituito da un telo tenuto mediante tiranti. Una volta realizzate nel task 3 pianta e prospetto l’obbiettivo è diventato quello di creare uno spazio, diverso da quello di origine, partendo da questi disegni. Altra idea molto importante è stata quella di usare il bookshop anche come bar. questa idea permetteva di sfruttare la struttura durante tutto l’anno e non solo nelle occasioni in cui è aperto il bookshop e inoltre donava alla nostra facoltà uno spazio, che come ho potuto vedere all’ aa di Londra, utile e culturalmente interessante. gli elementi fondamentali del bookshop sono due cilindri: uno contiene all’interno il bar e all’esterno la libreria, mentre l’altro diventa un tavolo e la cassa. elemento importante sono le tende che permetto di creare quello spazio intimo ma semitrasparente che era stato il mio primo task.