Maria Giulia Scalas - Accumulo

Il progetto nasce su un’idea archetipa di luogo ideale per la lettura. LEGGERE è UNO SPAZIO. Leggere non è solo leggere un libro, una rivista o un fumetto ma significa interpretare e riconoscere anche ciò che ci circonda. Il mio spazio è un luogo che non ha confini spaziali esterni ma lo spazio è definito dal suo riempimento e da ciò che vi è contenuto che siano gli oggetti e il “lettore” stesso di questo luogo. In questo spazio pieno di oggetti il lettore si riconosce e allo stesso tempo si confonde diventa quindi LETTORE E CONTEMPORANEAMENTE LETTURA. L’accumulo incessante di oggetti (idee, persone…) da senso allo spazio così per me uno sviluppo concreto si estrinseca nello sviluppo in altezza e casualemnte disordinato di mensole a diverse altezze e diverso orientamento abbastanza da consentire a una persona di insinuarsi e inserirsi nel luogo.